Si fa molta confusione tra questi due trattamenti ma esiste una differenza profonda tra essi:

L’igiene orale professionale è un trattamento medico finalizzato alla conservazione della salute del cavo orale. Questa procedura, eseguita periodicamente da personale altamente qualificato, consente di prevenire l’insorgenza di carie, placca e tartaro, rimuovendo i batteri negli spazi compresi tra denti e gengive. L’igienista, prima di dare inizio al trattamento vero e proprio, rivolge alcune semplici domande al fine di valutare al meglio le tue condizioni generali di salute, lo stato della bocca e le modalità con le quali provvedi alla pulizia dei denti.

Il trattamento si articola in tre diverse fasi:

. Ablazione del tartaro: lo strumento impiegato, sfruttando l’azione combinata delle onde ultrasoniche e dell’acqua, elimina i depositi di tartaro nelle zone sopragengivali e negli spazi interdentali, senza danneggiare i tessuti circostanti.

. Levigatura radicolare: prevede il raschiamento del tartaro accumulatosi nelle tasche parodontali, dove causa l’indebolimento delle radici.

. Lucidatura: una spazzola rotante distribuisce sui denti una pasta abrasiva dedicata al fine di lucidare gli elementi dentali, eliminando parte delle macchie che si accumulano sulle pareti dentali.

L’igiene dentale è quindi un trattamento che ha come scopo primario quello di prevenire l’insorgere di patologie dentali preservando lo stato di salute della dentatura. Lo scopo estetico del trattamento è in secondo piano rispetto alla valenza medica.

Lo sbiancamento dentale invece, prevede l’impiego di agenti chimici sbiancanti ad alta concentrazione, che devono essere attivati facendo ricorso a sorgenti luminose così da avviare una reazione tale da ridonare brillantezza e lucentezza alle superfici dentali.

Al termine del trattamento è consigliabile astenersi per almeno un giorno, dal fumo di sigaretta e dall’assunzione di alimenti e bevande colorate così da garantire una colorazione lucente per un periodo più lungo.

È bene sottolineare che questo trattamento non sostituisce l’igiene dentale che, ripetuta una/due volte all’anno, costituisce il primo step per avere una bocca ed un sorriso sani. Lo sbiancamento, eseguito solo in seguito ad una seduta di igiene professionale, è, quindi, un trattamento esclusivamente estetico, che non ha né valenza preventiva né curativa, ma che farà risplendere il tuo sorriso come non accadeva da tempo.