L’implantologia dentale consiste nell’inserimento nell’osso mascellare o mandibolare (privo di uno o più denti naturali) di pilastri artificiali che, una volta integrati nell’osso, potranno supportare uno o più denti artificiali idonei a svolgere la loro funzione.


L’implantologia dentale ha dunque lo scopo di ripristinare i denti perduti in modo pressochè analogo a quello naturale, senza più ricorrere a fastidiose protesi rimovibili (dentiere) e a protesi fissate a denti vicini a quelli persi con parziale demolizione con uso di pilastri (i cosiddetti ponti), ormai considerate tecniche superate.
Grazie alla moderna implantologia dentale, si riescono quasi sempre a realizzare delle protesi fisse che possono uguagliare per funzionalità, estetica e durata i denti naturali.